Home LAB – Laboratorio di Fotografia di Architettura e Paesaggio

LAB – Laboratorio di Fotografia di Architettura e Paesaggio

Domenica 30 settembre, ore 15,30 – Centro Culturale Zavattini (Luzzara)

“LAB – Laboratorio di Fotografia di Architettura e Paesaggio” – incontro con Michele Cera

LAB è un Associazione Culturale che ha come finalità la diffusione della cultura fotografica di autore attraverso attività didattiche, campagne fotografiche sul territorio, l’organizzazione di mostre ed eventi

Michele Cera è nato a Bari nel 1973. Urbanista, ha incentrato la sua ricerca fotografica sull'indagine degli insediamenti umani e sul territorio. Ha esposto in numerose mostre tra cui Ereditare il paesaggio(Museo del Territorio Biellese, Biella, 2007, catalogo pubblicato da Electa, Venezia), Atlante Italiano 07(MAXXI, Roma, 2007), Global Photography(SiFest 2009), Visions and Documents(Festival Internazionale di Roma, MACRO, 2010), 54 Biennale di Venezia, Padiglione Italia, Regione Puglia(Bari, 2011), Collecting Landscapes(PhC Capalbiofotografia 2012), Dust(F4_un’idea di Fotografia, Fondazione Fabbri, Pieve di Soligo, 2012), Laboratorio Italia(SiFest, 2014), LOOKING ON (Ravenna ,2014), Photo Screening- Paesaggio Italia(Open Museum/Open City, MAXXI, Roma, 2014), Sono stato lì. Esperienze di rilievo dell'Italia contemporanea" (Spazio espositivo "Gino Valle", IUAV, Venezia, 2015), Gadefotografi 1917 - 2017(Øksnehallen, Copenhagen, 2017), Premio Francesco Fabbri per le Arti Contemporanee 2017(Fondazione Fabbri, Pieve di Soligo, 2017), Возгонка (Отдел современного искусства, Museo di arte contemporanea di Tolyatti, RU, 2018), Dove viviamo. Saluti da Ravenna(Istituto Italiano di Cultura di Copenhagen, Copenhagen Photo Festival 2018). Ha vinto nel 2007 il terzo premio del concorso di fotografia Atlante Italiano 07, indetto dalla DARC e dal MAXXI di Roma. Nel 2010 e nel 2012 i suoi lavori “Journey into a fragile landscape” e “Dust” sono stati selezionati in occasione del Dummy Award del Fotobook Festival di Kassel. Nel 2011 ha invece vinto con “Dust” il premio “Open your book” indetto dal SiFest. Nel 2013 è stato invitato dal Fotomuseum di Winterthur a prendere parte al Plat(t)form 2013.
Nello stesso anno è uscito il suo primo libro “Dust”, pubblicato dall'editore tedesco Kehrer. I suoi lavori sono conservati in diverse istituzioni pubbliche come il MAXXI di Roma, Linea di Confine per la Fotografia Contemporanea, il Museo del Territorio Biellese. È co-fondatore di Documentary Platform (www.documentaryplatform.com), archivio visivo sull’Italia contemporanea presentato nell’ambito di Mutation III (Festival Internazionale di Roma, MACRO, 2010; Eyes On-Monat der Fotografie Wien, Vienna, 2010).
Nel 2015 è stato pubblicato “Nel Circolo”, nell'ambito del progetto “Dove viviamo”, serie di campagne fotografiche sulla città di Ravenna promossa da Osservatorio Fotografico.

Ha pubblicato su numerose riviste, magazine e libri.
Oltre a ciò, da dieci anni svolge attività didattica e di divulgazione della fotografia d'autore, avendo curato numerose mostre e pubblicazioni legate ad attività didattiche e di ricerca, tra cui ricordiamo i progetti Southern Photographse Documentariapromossi dall'Associazione Culturale LAB Laboratorio di Fotografia di Architettura e Paesaggio.