Home MICHELE CERA

MICHELE CERA

Biografia

MICHELE CERA

Il suo principali interessi fotografici sono gli insediamenti umani e la rappresentazione e l’indagine del paesaggio.
Ha presentato i suoi lavori in numerose mostre, tra cui Ereditare il paesaggio (Museo del Territorio Biellese, Biella, 2007, catalogo pubblicato da Electa, Venezia), Fotografia Globale (SiFest 2009), Visioni e Documenti (Festival Internazionale di Roma 2010), 54 Biennale di Venezia, Padiglione Italia, Regione Puglia (Bari, 2011), Collecting Landscapes (Phc Capalbiofotografia 2012), Polvere (F4_un'idea di Fotografia, Fondazione Fabbri, Pieve di Soligo, 2012).
È stato premiato al Premio Fotografico Atlante Italiano 07, organizzato dal Ministero italiano per le arti e la cultura. Nel 2010 e nel 2012 i suoi lavori Journey in a fragile landscapee Dustsono stati selezionati al Kassel Fotobook Festival Dummy Award. Nel 2011 ha vinto il premio Open your Book al SiFest Photo Festival con Dust. Nel 2013 è stato invitato dal Winterthur Fotomuseum a partecipare alla Plat (t) 2013.
Sue opere sono presenti in importanti collezioni pubbliche, tra cui il Maxxi (Museo Nazionale per le arti del XXI secolo) a Roma, il Museo del territorio di Biella, Linea di Confine per la Fotografia Contemporanea.
È co-fondatore di Documentary Platform, un archivio visivo sull'Italia contemporanea.
Il suo primo libro, Dust, è stato pubblicato nel 2013 dall'editore tedesco Kehrer Verlag.